assomigliare a se stessi

Forse non l’hai saputo

dal più basso senso di colpa

quando guardo al futuro

un progetto personale

un progetto unidirezionale

hanno scambiato l’orgoglio con la cattiveria

la velleità con un sorriso di cortesia

di che pasta sei fatto?

E’ un puro ingegno restarsene al sole

mentre sai che è solo un illusione

dietro l’angolo l’ennesimo fallimento

un piano storto, la mancanza d’appiglio

l’irrefrenabile desiderio di esser libero

ancor prima di vivere per davvero

ti hanno già accusato di ipocrisia?

Forse loro sanno da che parte tira il vento degli onesti

Mentre non riesco a disegnare un’alba

ho in mano i colori di un tramonto imponente

trovi giusto il fastidio di essere contraddetti?

Dentro un voce che richiama il passato “non me ne sono mai andato”

Talvolta il suono delle giornate è più forte degli incubi della notte

ma quanto si spengono le luci della città

che musica ascoltano i sogni

E’ un valzer di pensieri fino all’alba

un’insonnia febbrile

mentre progetti un futuro personale

ti hanno già accusato di superbia?

forse loro sanno cos’è esser questo:

un vagabondaggio tra ladri e furbi

ci sono più progetti in corso che realizzati

ti dice qualcosa sul retrogusto delle tue giornate

se non fosse per chi dice di aver già vinto

ha forse dalla sua una qualche capacità in più?

prima di trovare una ragione valida

per vivere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...