Puzzle e società moderna

C’era la critica, l’incomprensione, la distrazione, l’imperfezione. Potevo dire di aver fatto abitudine, ma opponevo una perfezionata resistenza. Amareggiato di non essere la personalità ideale prefissata. Una lotta perenne tra ciò che volevo essere e ciò che dicevano sarei diventato da qui ad un passo. E’ la prerogativa dei sognatori, sognare. Da parte mia fantasticavo sul giorno in cui sarei tornato indietro con le mie medaglie al valore tatuate sul petto, frutto di una lunga battaglia contro me stesse e contro il Tempo. Man mano che passavano i mesi aumentavano responsabilità, criteri da rispettare, ordini ed incarichi, soffocavo il tempo ed il Tempo si stava ribellando a sua volta, soffocandomi a mia volta, curioso? Così al tutto si aggiungeva l’ansia di non arrivare, di non realizzare, di non passare l’ostacolo e di cadere nella trappola degli invidiosi. In mezzo ai momenti passati, poi, tutti meritiamo quel qualcuno, che prenda le tue debolezze e ne faccia un quadro di normalità. Quasi una soluzione che mette assieme i pezzi senza sforzo, gli stessi che a volte noi stessi non sappiamo che nome dargli.

 

immagine tratta liberamente dal web

  1. non sempre tutto procede come abbiamo pensato, sognato a occhi aperti. La realtà è più amara di quanto noi pensiamo.
    Una bella riflessione sull’animo umano e sulla nostra voglia di sognare un mondo diverso.

    O.T. per novembre ci stai? Se fosse sì, per te ho riservato la data del 16 novembre.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...