UN MOMENTO MAGICO, ovvero un mezzo racconto erotico.

depositphotos_69726293-stock-video-eyes-watching-through-a-keyhole

Da alcuni mesi la spio dal buco della serratura. La chiave, che io ricordi, non c’è mai stata, eppure lei si fida di me.
Siamo colleghi da un po’, e, se non fosse stata una donna sposata, mi sarei già dato da fare. Che male c’è se la guardo? Nonostante il bagno del negozio sia pulito, lei evita di sedersi. Indossa la gonna, così, senza fatica, se la arrotola sui fianchi, poi cala le sue mutandine. Il sesso è glabro e, proprio in quel punto, un piccolo neo pare disegnato lì, sulla pelle che è vellutata come un’albicocca matura. Sempre, dopo essersi asciugata, si massaggia a lungo con le dita. Poggiando l’orecchio al legno posso anche udire dei gemiti. Lei mi fa impazzire!
Perdo l’equilibrio. Qualcosa non va! La porta si è spalancata. Siamo faccia a faccia, occhi negli occhi. Mi allenta la cintura. La camiciola slacciata esibisce un seno sodo e abbondante.
“Sei un mascalzone, e avrai la punizione che meriti!”. La sua voce è diversa, poi…
“Scusate, c’è qualcuno qui? Vorrei provarmi delle scarpe!”…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...