RAP DELLA QUARANTENA.

rap music , hip hop symbols - doodles set

 

RAP DELLA QUARANTENA.

Coronaus, coronaus, patatrac e spatagnaus, forever in my house. I go -step by step- oh yeah!
☆☆☆
Vado alla toilette e mi lavo le mani -wash my hands- doccia, denti, e -ancora- un bel bidet.
Faccio un giro della stanza e poi vado in cucina. Siamo tutti panettieri, basta lievito e farina: l’impasto è di ieri, il pane è fresco di stamattina.
Apparecchio, cucino, mangio e sparecchio, metto in bocca un biscotto e poi vado in salotto. Sto sul divano a cazzeggiare.
“Click”, accendo la TV, c’è il telegiornale. Protezione civile, Conte e Mattarella. E una cosa è certa: con questo virus si sbarella!
O cammino o muoio, vado un po’ in corridoio. Ripasso english – up and down – quasi quasi mi travesto anche da clown.
La mia è un’esigenza, qui ho perso la pazienza; la crescita sul biond, bond o no bond. Ma io mi mangio anche Macron, ben cotto al microond.
Ci sono i delfini a Venezia, i cinghiali per strada in Toscana, ma Milano solo uccelli, per fortuna c’è Boccelli ed è rimasta una banana.
Però c’è meno smog e si vedon anche le stelle, farò una videochiamata e mi deodorerò le ascelle.
Con l’autocertificazione -one- c’è un po’ di liberazione (Che coglxxxx! ). Ma qualcuno ha visto come è fatto un tampone?
Portarsi una bella tartaruga al guinzaglio, o anche solo una foglia di lattuga – col verme- , col verme, oppure un pesce palla che balla e boccheggia, e giuro che sarò invisibile, sarò -davvero – una scheggia.
Guanti e mascherina ritorneranno presto sul comò – Ambarabacciccicoccò! – .
E c’è anche l’amuchina, dunque son a posto, dormirò fin domattina.
E quando mi risveglierò, questo -lagnoso- rap ricanterò.
☆☆☆
Coronaus, coronaus, patatrac e spatagnaus, forever in my house. I go -step by step- oh yeah!

Vi abbraccio forte. Condivido il testo di questa canzone ( non vi nascondo che un po’ mi vergogno😂…) che è nata in un momento di noia e di disperazione durante la mia quarantena.

Ciaooo!

  1. non male, non male. Ha un ottimo ritmo e tutto sommato va bene per questi giorni che più o meno hai cantato.
    La quarantene ci vuole più spesso così diventi celebre come rap-woman.
    Ironici, graffiante e mi è piaciuto un sacco.
    O.T. parlando di cose serie il 24 giugno, il giorno di San Giovanni, va bene? Ricordati di mettere acqua, rosmarino e fiori di iperico in un bacile e alla mattina ti bagni il viso. Tornerai bambina- con la pelle 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...