FILASTROCCA DELLE STELLE CADENTI

Visto il periodo una mia filastrocca da “Filastrocche arlecchine” (S.Re)

Anche le stelle dormono di notte

su letti d’aria s’abbracciano sedotte,

coperte appena di vivi desideri

lasciano segni come furbi romanzieri

e quando un incubo fa loro spaventare

s’accendono di luce, cominciano a tremare.

Si svegliano di schianto, qualcuna cade

che bel momento quando la scia accade!

E le guardiamo con gli occhi strafelici

sembran luci danzanti su nere superfici.

di Stefano Re

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...