Iride

Rosso.
Guardo il tramonto dileguarsi
nel serico sudario della Notte,
immagino quella tela infinita
srotolarsi e stendersi su di me
a calmare le mie ferite.

Nero.
Il manto di seta di Madre Notte
ornata di milioni di stelle,
favolosi, irraggiungibili monili,
meraviglioso fermaglio d’argento
la muta Luna, occhio galeotto.

Oro.
Capelli di Aurora fiammeggiante,
ciglia che si schiudono all’alba
profumo antico sperso nella seta,
risveglio di sogni e speranze
di desideri segreti.

03/03/2002

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...